27/04/15

Tusk, il Kevin Smith che non t'aspetti!


Ieri ho finalmente colmato una lacuna che mi portavo dietro da troppo tempo, visionando l'ultima fatica del goliardico e camaleontico Kevin Smith. Se già con Red State il regista del New Jersey aveva cambiato rotta, con Tusk è andato oltre, regalandoci una horror comedy bizzarra e grottesca con un retrogusto un po' anni '80 e tanta caustica ironia gettata sui media.

23/02/15

Birdman: vivere e morire a Broadway



23 Febbraio 2015, poche ore fa sono stati assegnati i premi Oscar agli Academy Awards. Vincitore incontrastato è Birdman, opera di Alejandro González Iñárritu capace di portarsi a casa quattro importantissime statuette: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura originale e miglior fotografia. Davvero niente male.
Che i premi ottenuti siano meritati o meno, rispetto anche agli altri candidati in gara, è soggettivo e non ci interessa particolarmente. Ciò che importa è che Birdman è un prodotto importante ed una ventata d'aria fresca, capace di veicolare riflessioni e far respirare vero "Cinema" a spettatori bombardati da cinquanta sfumature di prodottucoli usa e getta.

12/02/15

La mutazione cartacea di David Cronenberg


Tralasciando la banale e piuttosto anonima copertina proposta da Bompiani, eccomi a parlarvi di Divorati, il primo romanzo di David Cronenberg, regista capace di stravolgere negli anni il Cinema di Genere e di portare avanti con coerenza ed efficacia una propria linea di pensiero e di indagine somatopsichica e psicosomatica.
"Consumed" (il titolo originale) è uscito ormai qualche mese fa ma nella nostra Penisola è passato un po' troppo in sordina, come del resto svariate opere cinematografiche del Nostro.
Di cosa parla questo libro? Parla di una coppia di filosofi francesi, di una coppia di fotoreporter, di inganni, di malattie, di omicidi, di progetti hi tech top secret, di Kim Jong-Un... e di parecchie altre cose.

14/01/15

Creature del buio: il mondo illustrato da Daniel Danger


Daniel Danger lavora a Boston dove si occupa di lavori serigrafici, collaborazioni per poster e produzione video. 
La sua arte visuale, così tenebrosa e dal fascino senza tempo, ben si adatta al mondo del cinema e della musica e i suoi poster in edizione limitata sono richiestissimi.

Osservare i suoi lavori è un po' come trovarsi in una stanza priva di luce: inizialmente è difficile distinguere ciò che abbiamo attorno ma, appena la vista si abitua al buio, iniziano ad emergere e  svelarsi dettagli e sagome sorprendenti quanto terrificanti.

12/01/15

The Zero Theorem - Il delirio cyber secondo Terry Gilliam.



Ieri finalmente ho colmato una lacuna che mi portavo avanti da troppo tempo: la visione di The Zero Theorem, ultima (finora) fatica di Terry Gilliam, passata in sordina e ancora in attesa di una data di uscita ufficiale in Italia.
Di che si tratta? In sostanza siamo al cospetto di un trip lisergico futuristico nel quale uomo e macchina sono connessi indelebilmente e un Management di orwelliana memoria controlla le vite di moltissime persone, tra le quali vi è Qohen Leth. Questi è il protagonista del film, un solitario genio dell'informatica che vive in una chiesa abbandonata e lavora ad un progetto, lo Zero Theorem, al fine di dare un senso alla propria ed altrui esistenza.

09/12/14

Seconds: Bryan Lee O'Malley ha fatto centro di nuovo.



Il 2014 segna il gradito ritorno di Bryan Lee O'Malley, fumettista conosciuto ai più per aver dato vita al fenomeno Scott Pilgrim. Seconds è una storia deliziosa, un prodotto autoriale e maturo che, comunque, si mantiene vivace e coinvolgente pagina dopo pagina.

02/12/14

Mr.Mercedes, l'ultima (tiepida) fatica di Stephen King


Mr.Mercedes è l'ultimo romanzo uscito in Italia, finora, scritto dal Maestro Stephen King.
Si tratta di un'opera particolare, che abbandona i familiari tratti horror per sfociare nel genere hard-boiled, rivelandosi un thriller poliziesco leggibile, ma non privo di pecche e momenti contraddittori.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...